11 di Settembre

Domenica di sole. Azzurro e trasparanza totali. Incomodo di allergie a pollini primaveril, ma andiamo, non si può pretendere troppo. È poi cosa di due, tre settimane. Al peggio, si compra qualche fazzoletto. Per il meglio, si pensa per forza alle relazioni uomo-natura, la stessa cosa, in fondo. Ci va di illuderci che godiamo di autonomia nell’insieme delle cose naturali fin quando un acquazzone, uno scossone, uno scherzo di temperatura, uno slittamento di terra o neve, un’onda superba, la fioritura, appunto, della vita primaverile non ci dicono che pensando solo a noi e a partire da noi siamo appena ridicoli inventori di benesseri, piaceri, diete e estetiche in un pianeta visto a misura d’ uomo. Come fossimo stranieri a casa nostra.

(Nestore Codenotti)

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair /  Alterar )

Foto do Google

Você está comentando utilizando sua conta Google. Sair /  Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair /  Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair /  Alterar )

Conectando a %s